Maria Agatiello - ZaMagA
ZaMagA Athletic Dancers è una compagnia di acrobati che lavora da anni nel mondo del Physical Theatre. Acrobatica aerea, danza, acrobatica a terra e sperimentazione ci hanno permesso di intrattenere e formare tantissime persone in Italia e all’estero.
acrobatica aerea, acrobatica, zamaga, maria agatiello, marco zanotti, cerchio aereo, tessuti aerei, straps, spettacoli
6254
single,single-post,postid-6254,single-format-standard,edgt-cpt-1.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,homa-ver-1.3,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,side_menu_slide_from_right,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.3,vc_responsive

Maria Agatiello

Maria Agatiello inizia il suo percorso artistico all’etá di 6 anni nell’ambito della ginnastica ritmica. Nel 2001 entra a far parte della compagnia “Kataklò Athletic Dance Theatre“, con loro partecipa a moltissimi importanti avvenimenti tra cui spiccano la Cerimonia di apertura delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006 e la collaborazione con la Fura dels Baus.

Nei diversi tour affrontati con la compagnia calca innumerevoli palcoscenici italiani ed esteri,portando in scena 6 delle produzioni Kataklò e ne partecipa alla realizzazione di 4. Ad oggi ha alle spalle una collaborazione di 14 anni, con la coreografa Giulia Staccioli ed é toutor per le giovani promesse da introdurre al repertorio della compagnia.

Negli anni ha collaborato con diverse realtá della scena nazionale ed internazionale di Physical Theatre. Ivan Manzoni per grandi eventi privati e lo Show “Materiali Resistenti”,”Sonics “, Angelo Bonello con” Kitonb”, la compagnia francese “Les Farfadais“, e l’agenzia Studio Festi.

Grazie alla sua fisicitá ed elasticitá viene richiesta come fotomodella per servizi fotografici, per fotografi internazionali come Andreas Bitesnic, come controfigura della protagonista nella fiction “Non smettere di Sognare”, e successivamente come danzatrice nella seconda edizione, prodotta da Mediaset. Scelta personalmente da Sting per un suo concerto privato per ballare accanto a lui su una coreografia Aerea. Verrà contattata dal team di Franco Dragone, per una coreografia su Hoop nello Show a Macau “Taboo”.

Vince il premio assoluto nella categoria Hoop/ Cerchio Aereo al primo concorso Italiano di Danza Aerea “Exstreme Dance Championship” che la porterá a partecipare alla finale internazionale del “PPS Aerial Performance Tournament”di Hong Kong vincendo nella categoria Hoop. Nell’anno seguente creerà la coreografia Aerea su Hoop/ Cerchio Aereo per Sheila Verdi, che la porterá a vincere in Italia ed a Hong Kong con la coreografia su Silk/ Tessuti.

Attualmente è docente nell’Accademia Kataklò per le lezioni di Danza Aerea e insegnante alla Milan Pole Dance Studio di Pole Dance, Contortion e Hoop.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.